La scelta di pubblicare l’articolo VETRINE E DECORAZIONI nasce dalle numerose richieste che mi capita di ricevere dai clienti e soprattutto da coloro che all’interno dei punti vendita si dedicano generalmente all’allestimento delle vetrine quando non è presente la figura del Visual Merchandiser. Le domande ricorrenti sono infatti:

è necessario inserire delle decorazioni in vetrina?

Come scegliere quella giusta?

oppure

Che colori è meglio adoperare?

Qual è la grandezza corretta e che materiali  suggerisci?

Faccio innanzitutto una premessa: ogni vetrina, sia essa minimalista ed essenziale o elaborata e scenografica, deve poter comunque captare l’attenzione dell’osservatore. Sinceramente nel settore di cui mi occupo, ovvero il mondo dell’Abitare, delle Gioiellerie del Gift e della Tavola e Cucina, non  trovo appropriata la scelta di un allestimento puramente basic , in quanto ogni oggetto, per  ” trasmettere “, deve poter  ” vivere ” nel suo contesto naturale. Per ottenere questo risultato la soluzione ideale sarebbe quella di creare ambientazioni a tema in cui il prodotto esposto possa divenire il “protagonista della scena”. In questo caso la vetrina diviene un palcoscenico dove ogni singolo oggetto, unitamente a materiali e decorazioni, viene selezionato perché in sintonia con l’argomento prescelto.

Generalmente questo tipo di allestimento, elaborato ed impegnativo, viene riservato a determinati periodi  come il Natale o ad eventi particolari, ma nell’arco dell’anno si possono comunque realizzare allestimenti mirati ed efficaci  ispirandosi alla stagione in corso, al decoro ed ai colori degli oggetti che si vogliono valorizzare. Nelle immagini che seguono mostrerò alcuni esempi di come delle piccole decorazioni  fai da te  possano dare risalto, colore e forza a tutto l’allestimento.

Nell’articolo sceglierò immagini legate alla stagione corrente, quindi alla primavera, inserendone anche qualcuna estiva per dare qualche suggerimento per le prossime vetrine.

In questo caso si tratta di una vetrina di Lalique nella quale il prodotto viene evidenziato dal fondale colorato, un rosa acceso, e da piccole composizioni realizzate con stecche di cannella ed azalee in tinta. I materiali sono stati assemblati fra loro con l’uso della colla a caldo.

01.Lalique


Le decorazioni utilizzate in questo allestimento di Herend e Sambonet sono costituite da sfere ricoperte di lavanda con applicate delle piccole roselline rosa che riprendono il decoro delle porcellane.

02.Herend-e-Sambonet


E’ essenziale il tocco di colore dato dal materiale decorativo di questa vetrina: lunghi rami naturali sbiancati con rose arancio applicate e filamenti arancio che scendono dai rami e che riprendono il colore della base, il tutto in sintonia col prodotto di tendenza esposto.

03.Villeroy-e-Boch


Si tratta di un decoro country e per questo allestimento ho realizzato delle semplicissime composizioni di rattan color verde mela con applicati dei girasoli, riprendendo i colori del decoro.04.Villeroy-e-Boch


In questo caso ho voluto creare un contrasto cromatico all’interno del gruppo inserendo una composizione costituita da una grossa foglia, fiori arancio e piccoli rami fioriti bianchi.05.Villeroy-e-Boch


Utilizzando la colla a caldo ho qui creato delle composizioni realizzate con foglie vere stabilizzate che ho ripiegato su sé stesse per dare un effetto bombato; vi ho poi applicato dei fiori arancio e bianchi, rifinendo il tutto con del rattan verde. Il colore arancio è stato poi ripreso alla base dell’allestimento.06.Villeroy-e-Boch


In questo allestimento il prodotto esposto è sicuramente di pregio trattandosi di un Wedgwood, ma di stile decisamente moderno. Ho quindi pensato ad una decorazione che potesse essere, si d’effetto, ma anche di tendenza. Il risultato è una composizione con una grossa peonia bianca, rametti fioriti viola e rattan lavorato con la colla a caldo, il tutto rifinito con delle spirali di fil di ferro.07.Wedgwood


In questo caso il tema della vetrina è  quello dell’Arredamento e Complemento d’Arredo e per questo ho scelto di applicare a dei rami di Kiwi naturali di varie lunghezze delle rose di seta sulle tonalità del verde in sintonia con la selezione degli oggetti esposti.08.Arredamento


Un esempio di vetrina estiva è rappresentato da questa foto dove l’assenza del colore dei prodotti esposti viene compensata dal rosso dei papaveri e dal mazzo di spighe naturali.09.Argenesi


In questi allestimenti, tipicamente estivi, una serie di materiali e decorazioni concorrono a ricreare un’ambientazione legata al tema del mare. Ho quindi utilizzato reti, rami naturali, materiali naturali e lavorati che simulano le alghe, sassi, sassolini e conchiglie.


L’ultima immagine che propongo è quella, sempre estiva, dove ci si ispira al tema della campagna. Simulando l’ambientazione di una fattoria in questa stagione una rete metallica scende dall’alto inserendosi nei gruppi di oggetti esposti e mucchi di paglia naturale fanno da cornice a tutta la composizione.012.Estate


Spero che questa carrellata di immagini possa essere d’aiuto a tutti coloro che mi seguono per prendere spunti ed idee per le proprie vetrine e non solo, magari divertendosi a realizzare per proprio conto composizioni e centri tavola……i componenti sono un po’ di manualità, un pizzico di creatività e …buon gusto!